La "marcia delle donne" contro Donald Trump, a Washington folla oceanica (c'è anche Michael Moore). Ma la protesta è globale